Bonus per le auto elettriche, sfruttarlo al meglio

Bonus per le auto elettriche, sfruttarlo al meglio

Ottobre 11, 2020 Off Di Amelia

Sono stati ribattezzati Ecobonus e non sono altro che degli incentivi che sono stati predisposti da parte del Governo italiano, che possono essere sfruttati per procedere con l’acquisto di una vettura elettrica. Si tratta di misure vantaggiose che sono state messe a disposizione lungo tutto il 2020 e che, con ogni probabilità, verranno rinnovate anche nel 2021.

Complessivamente, fino allo scorso 30 giugno, il Governo ha messo in campo qualcosa come 40 milioni di euro, mentre sono 70 i milioni di euro che sono stati stanziati per tutto l’anno. Grazie al Decreto Rilancio, poi, c’è stato uno stanziamento che ha riguardato altri 100 milioni di euro per il 2020, mentre ci saranno ben 200 milioni di euro destinati al prossimo anno.

Prima parte esaurita a giugno

Il primo stanziamento di fondi che sono legati agli Ecoincentivi è terminato lo scorso 17 giugno. Successivamente, il Ministero dello Sviluppo Economico ha destinato un’altra trance di 20 milioni di euro allo stesso obiettivo, con una scadenza che è invece è stata stabilita per il prossimo 31 dicembre 2020.

Come si può fare per capire in tempo reale sia lo stato che la disponibilità del fondo in questione? Tutto molto semplice, dal momento che è sufficiente dare un’occhiata al contatore del Ministero dello Sviluppo Economico, uno strumento utile ed efficace.

Il funzionamento degli Ecobonus 2020

L’erogazione di questi incentivi per auto elettriche non è stata modificata in confronto allo scorso anno, visto che segue le medesime regole che sono state definite all’interno della Legge di Bilancio del 2019. Il Decreto in questione, aveva stabilito un contributo massimo in grado di spingersi fino a 6000 euro per comprare una vettura elettrica caratterizzata da un prezzo di listino che non va oltre la soglia dei 61mila euro IVA compresa.

Detto questo, bisogna sottolineare come l’Ecobonus venga garantito considerando le emissioni nocive della vettura, che deve essere stata comprata e immatricolata nel periodo che va dal 1 marzo 2019 al 31 dicembre 2021. Se vuoi risparmiare ancora di più, invece, il mio consiglio è quello di optare per un noleggio a lungo termine. Finrent.it, ad esempio offre una vastissima gamma di automobili ibride da poter noleggiare.

Il costo di una vettura elettrica usando l’Ecobonus

Dal punto di vista pratico, proviamo a fare il calcolo di quanto costa una vettura elettrica sfruttando l’erogazione dell’Ecobonus. Tra i vari modelli, chiaramente prendendo prima in considerazione la disponibilità del bonus locale, la BMW i3 può essere comprata a 34600 euro, sfruttando l’Ecobonus che garantisce uno sconto del 14,8%. Per i residenti a Milano, addirittura il prezzo scende a 25mila euro, mentre in generale in Lombardia costa 26mila euro.

Ottime anche le offerte sul SUV DS3 Crossback E-Tense, con l’incentivo green che permette di far calare il prezzo da 39600 euro a 24mila euro in quel di Milano, ma in generale a 33600 euro, anche se Veneto e Lombardia rappresentano le due regioni in cui c’è più convenienza, con uno sconto rispettivamente del 26,5% e del 35,4%. Buoni gli sconti anche sulla nipponica Nissan Leaf, che si può acquistare con l’Ecobonus a soli 21300 euro in Lombardia, rispetto ai 29300 euro del prezzo di listino, mentre in Veneto è proposta a 24800 euro.