Chiude il Corriere di Livorno, fallisce il tentativo dell’editore-calciatore Lucarelli

Sembra giunta al capolinea l’esperienza del calciatore del Livorno, Cristiano Lucarelli, come editore di un quotidiano. “Il Corriere di Livorno”, giornale da lui fondato il 9 settembre del 2007, ha annunciato la possibile chiusura dell’attività. La crisi dell’editoria non ha risparmiato nemmeno l’esperimento dell’editore-calciatore.

Ad annunciare la fine delle pubblicazioni è stato lo stesso Lucarelli, in un editoriale (il primo scritto da lui in due anni) comparso sulla prima pagina del quotidiano livornese. “Attualmente – scrive il giocatore – complice la crisi, le copie vendute al di sotto delle aspettative e lo scarso interesse (per paura di ritorsioni) di imprenditori contattati per affiancarmi in questa avventura, mi hanno fatto riflettere sull’eventualità di cessare le pubblicazioni del Corriere di Livorno entro la fine del 2009”.

Leggi tutto »

Apcom, Claudio Sonzogno nuovo direttore. Al suo posto all’Asca Gianfranco Astori

Sarà Claudio Sonzogno il nuovo direttore della agenzia di stampa Apcom. Luigi Abete ha deciso di affidare a lui la direzione dell’agenzia, di cui il suo gruppo ha recentemente acquistato il 60% da Telecom Italia Media.

Sonzogno lascerà l’Asca, storica agenzia del gruppo Abete, che dirigeva dal 1988, e assumerà la direzione di Apcom il 3 giugno.

Nell’attesa, il posto dell’ex direttore di Apcom Gaetano La Pira sarà preso ad interim dal vice direttore Alessandro Amati.

Quanto alla direzione dell’Asca, sarà affidata prima ad interim e poi in via definitiva all’attuale vice direttore Gianfranco Astori.

Processi in Tv, un nuovo codice per evitare la giustizia spettacolo

Vita breve per i processi spettacolo in radio e televisione. Il nuovo “Codice di autoregolamentazione in materia di rappresentazione di vicende giudiziarie nelle trasmissioni radiotelevisive” stabilisce le nuove regole da rispettare per la trasmissione di questi importanti avvenimenti della vipa publica di un Paese. L’accordo, che mira ad evitare “trasferimenti” illeciti dei processi dalle aule di tribunale negli studi televisivi (ma allo stesso tempo vuole sancire l’inderogabile diritto di cronaca dei giornalisti) è stato firmato a Roma nella sede dell’AGCOM.

A siglare il documento sono state le principali emittenti nazionali (Rai, Mediaset e Telecom Italia Media), insieme alla Federazione Radio Televisioni, l’Associazione Aeranti-Corallo, l’Ordine Nazionale dei Giornalisti, la Federazione Nazionale della Stampa e la stessa AGCOM.

Leggi tutto »

E’ nato Ustation, il portale dei media universitari

E’ nata oggi, nell’ambito della terza edizione del Festival delle Radio Universitarie FRU 2009 che si svolge presso l’Università degli Studi di Salerno, “Ustation”, il primo progetto italiano dedicato alla produzione multimediale universitaria, realizzato da Umedia con il supporto di Telecom Italia e in collaborazione con RadUni, l’associazione degli operatori radiofonici universitari.

Obiettivo principale del progetto è valorizzare i prodotti di comunicazione realizzati in tutte le università italiane all’interno dei laboratori multimediali, dei singoli corsi, degli incubatori e dei circuiti creativi, sostenendone lo sviluppo. Ustation vuole riunire tutti i media universitari in un unico sito web disegnato con una logica tipicamente web 2.0.

Leggi tutto »

Apcom acquisita dal gruppo Abete

Cambio di timone all’Apcom. L’agenzia di informazione passa dalle mani di Telecom Italia media al gruppo Abete. L’accordo prevede la cessione del 60% di Telecom Italia media, alla società “Sviluppo programmi editoriali”, che fa capo al gruppo Abete, che diventa così il nuovo socio di maggioranza.

La vendita – si legge in un comunicato di Telecom Italia – è avvenuta a un prezzo simbolico e a seguito della ricapitalizzazione del gruppo per 10,5 milioni di euro. Il restante 40% della società rimarrà in possesso di TI media.

Con questa operazione il gruppo Abete, già proprietario dell’agenzia Asca, si propone di rafforzare la propria presenza nel mercato dell’informazione, soprattutto nell’area della multimedialità dove ApCom è già attivamente presente.

Leggi tutto »