Unità, proclamati 5 giorni di sciopero contro Soru

Una prima pagina de l'Unità

Una prima pagina de l'Unità

Sono ai ferri corti Renato Soru, editore de “L’Unità” e i giornalisti della redazione. Dopo il botta e risposta pubblico avvenuto sulle pagine del quotidiano nei giorni scorsi, l’assemblea ha deliberato un pacchetto di cinque giorni di sciopero.

La tensione è scoppiata giovedì scorso, quando Soru ha pubblicato sul quotidiano fondato da Gramsci un duro attacco al comitato di redazione reo, secondo lui, di aver diffuso in assemblea “un documento sulle linee di sviluppo del giornale che era stato consegnato in via dichiaratamente riservata”, violando “ogni canone di correttezza nelle relazioni sindacali”. Secondo l’editore la rappresentanza sindacale della redazione avrebbe peccato in leggerezza, distribuendo il documento come se fosse definitivo mentre era solo una bozza provvisoria. Così facendo, attacca ancora Soru, il Cdr ha causato “un comprensibile ma del tutto ingiustificato allarme nel corpo redazionale”.

Leggi tutto »

Unità, botta e risposta tra Soru e il Cdr

L'editore dell'Unità, Renato Soru

L'editore dell'Unità, Renato Soru

Botta e risposta sulle pagine del giornale tra Renato Soru, editore dell’Unità e il Cdr del quotidiano fondato da Antonio Gramsci. Il battibecco pubblico evidenzia il clima di tensione che si vive all’interno del quotidiano per la situazione critica in cui versa. Sull’edizione di ieri il quotidiano pubblicava un comunicato dell’editore che rispondeva alla diffusione di un comunicato del Cdr andato in stampa mercoledì. Soru contesta al cdr di aver diffuso, in assemblea, “un documento sulle linee di sviluppo del giornale che era stato consegnato in via dichiaratamente riservata”, violando “ogni canone di correttezza nelle relazioni sindacali”.

Leggi tutto »