Annozero, oltre 7 milioni di spettatori per la D’addario. Ancora polemiche roventi

Ancora un successo di ascolti per Annozero. La seconda puntata della trasmissione di Santoro, con la contestatissima presenza della escort Patrizia D’Addario, ieri sera ha superato i sette milioni (7.338.000) di spettatori col 28,92% di share, vincendo il prime time. Su Raiuno le due puntate di Don Matteo hanno fatto 21,87% di media con 5.773.000 e le due di Doctor House su Canale 5 con il 15,93% e 4.840.000.

Già prima della messa in onda, la seconda puntata di Annozero era stata preceduta da innumerevoli polemiche legate alla partecipazione in studio della escort barese Patrizia D’Addario, principale protagonista dell’inchiesta che vede coinvolto il premier Silvio Berlusconi. Presenza che aveva provocato la mancata partecipazione dei rappresentanti del Pdl. In forte dubbio fino all’ultimo, alla fine la D’Addario ha parlato ai microfoni di Annozero.

Leggi tutto »

Rai, Masi al Cda: scelta mia il rinvio di Ballarò. E propone modifiche al contratto di Travaglio

Ha fatto “mea culpa” il direttore generale della Rai, Mauro Masi, durante la riunione del Cda di Viale Mazzini, dove ieri si è discusso dello slittamento forzato di “Ballarò” per dare spazio a uno speciale di “Porta a Porta” sulla consegna delle prime case ai terremotati, andato in onda martedì sera in prima serata con ospite Silvio Berlusconi.

“Mi assumo per intero la responsabilità di aver anticipato in prima serata la puntata di “Porta a porta” e di aver rinviato Ballarò” ha dichiarato il numero uno dell’azienda, che tuttavia ha difeso la propria scelta, sostenendo che un evento come quello meritasse la prima serata.

Il presidente della Rai, Paolo Garimberti, ha ribadito la propria posizione critica verso l’accaduto. La consegna delle case ai terremotati era in calendario da mesi, ha sottolineato Garimberti, e dunque occorreva tempo per organizzare una puntata di approfondimento. Secondo il presidente sarebbe stato meglio lasciare tutto invariato.

Leggi tutto »

Report, Tremonti contro la Gabanelli: doppio esposto a Agcom e Commissione di Vigilanza

Non c’è pace per Milena Gabanelli e la sua trasmissione Report. Al centro delle polemiche ancora una volta la puntata dedicata alla social card, che aveva fatto imbestialire il ministro dell’ecomonia Giulio Tremonti. Il ministro ha infatti rivolto un doppio esposto al garante delle comunicazioni e alla commissione di vigilanza Rai per criticare la filosofia del programma. A suo avviso, l’impostazione e la tecnica di montaggio, che hanno caratterizzato la puntata che lo rigurdava, sono fuorvianti per lo spettatore e lo inducono a credere in una tesi precostituita dalla redazione. Il ministro lamenta, ad esempio, il riutilizzo e l’assemblaggio di frasi estrapolate dal proprio contesto.

Leggi tutto »

Santoro contro Vespa, nuove polemiche. Santoro: “Cambierei il contratto con quello di Vespa”. La replica: “Santoro guadagna quanto me”

Come ampiamente annunciato non si placano le polemiche tra Michele Santoro e Bruno Vespa. Oggi il conduttore di Annozero, dal sito della trasmissione, è tornato sulle affermazioni del collega di Porta a Porta, che lo aveva accusato di privilegi all’interno della Rai, rincarando la dose: “Non corrisponde al vero quanto ripetutamente affermato da Bruno Vespa in Ultime da Babele, trasmissione radiofonica di Giorgio dell’Arti, in merito ad una mia presunta posizione di privilegio in Rai. – si legge nell’home page del sito di Annozero – Come qualsiasi altro dipendente o collaboratore devo infatti rispondere del mio operato al direttore di rete.

Il direttore di rete è incaricato, per legge, di controllare ciò che viene messo in onda e Antonio Marano, direttore di Rai Due, fino a oggi, non mi ha certo delegato questa materia. Dunque le regole sono già uguali per tutti. I contratti no. Se Vespa vuole scambiare il suo con il mio sono d’accordo“.

Leggi tutto »

Rai, il cda chiude il caso Annozzero: torna Vauro e nessuna sanzione per Santoro

Vauro può tornare ad “Annozero”. Michele Santoro potrà infatti richiamare il vignettista a collaborare con lui, tenendo però conto degli “obblighi” del servizio pubblico e delle condizioni contrattuali. Lo ha deciso il Consiglio di amministrazione di Viale Mazzini nella riunione tenutasi oggi.

Nessun provvedimento disciplinare è stato preso nei confronti di Michele Santoro per le ultime due puntate di Annozero dedicate al sisma che ha sconvolto l’Abruzzo. Caso chiuso sulla vicenda dunque, anche se il direttore generale Mauro Masi ha assunto l’impegno per un incontro con il conduttore della trasmissione nel quale gli verranno illustrati i risultati della dettagliata relazione portata oggi in cda dallo stesso direttore generale e apprezzata dal consiglio.

Leggi tutto »