Giappone, affari d’oro per i giornali. Li leggono 9 persone su 10

Ragazza giapponese legge il giornale

Ragazza giapponese legge il giornale

L’editoria è in crisi? Non in Giappone. Secondo un recente sondaggio diffuso a Tokio dall’associazione nazionale editori e distributori di quotidiani del sol levante, ben 9 giapponesi su 10 dichiarano di leggere regolarmente i quotidiani. Un dato altissimo, che pone i giornali come il mezzo di informazione più utilizzato secondo solo alla televisione.

La ricerca è stata condotta su un campione di 3.700 persone tra i 15 e i 69 anni di età. Il 90% degli intervistati hanno dichiarato di leggere giornali in formato cartaceo preferendoli a radio e web, comprando quotidiani tutti i giorni (89,8%) o almeno 5 volte a settimana (91,3%). Cresce anche la lettura di riviste (77,4%), l’ascolto radiofonico (57,1%) e l’accesso a Internet (66,7%). Il dato di lettura dei quotidiani acquista ancora più valore se si considera che il Giappone è uno dei paesi con il più alto tasso di alfabetizzazione internet e i giapponesi hanno la possibilità di consultare gratuitamente le testate online. L’avanzata del web e la crisi economica che attanaglia l’editoria nel resto dei Paesi avanzati, dunque, non hanno influito sulle abitudini di lettura dei giapponesi, rendendo l’isola orientale un vero e proprio eldorado per la carta stampata.

Leggi tutto »