Stagisti al posto delle sostituzioni. L’allarme della Fnsi

Il logo della Fnsi

Il logo della Fnsi

L’estate si avvicina e le redazioni si riempiono di stagisti. Un rituale che si ripete regolarmente di anno in anno. I giornali si svuotano per le ferie dei redattori e a sostituirli vengono chiamati giovani stagisti, smaniosi di fare esperienza e, soprattutto, senza pretese economiche. Come ogni anno la Federazione nazionale dei giornalisti è intervenuta a ricordare ai Comitati di redazione di vigilare su queste situazioni, per evitare che sostituzioni estive e stage si sovrappongano.

Gli stagisti, infatti, in base al protocollo d’intesa del 7 giugno 1993 tra Fnsi e Fieg, non instaurano “alcun rapporto giuridico con l’azienda”. Di conseguenza lo stagista, non essendo a nessun effetto un lavoratore, non può svolgere alcuna attività lavorativa utilizzabile nella produzione del giornale. Cosa che invece avviene regolarmente con, in alcuni casi, stagisti che firmano tranquillamente i loro pezzi.

Leggi tutto »

Crisi, raggiunto accordo su piano riorganizzazione de “Il Gazzettino”

Dopo mesi di trattative e aspre discussioni è stato raggiunto venerdì scorso l’accordo sul piano di riorganizzazione aziendale de Il Gazzettino, storico quotidiano veneto che versa in un grave stato di crisi. Di conseguenza l’azienda ritirerà, dal primo luglio, le lettere di sospensione dal lavoro e messa in cassa integrazione già spedite unilateralmente a 19 giornalisti della redazione.

L’intesa raggiunta porterà a regime l’organico del Gazzettino da 120 a 104 giornalisti. Al contrario di quanto previsto dal piano aziendale, viene mantenuta la redazione di Bassano che curerà l’edizione Bassano-Vicenza mentre quella di Roma chiuderà da luglio.

Leggi tutto »